Acqua e farina: pasta fresca ecc.

Acqua e farina e la prima cosa che viene in mente sono il pane e la pizza. E che dire dei centinaia di prodotti da forno e di pasta fresca? Senza dimenticare che acqua e farina sono i due ingredienti della colla per la cartapesta.

Per niente banale questo binomio a conti fatti!

Ma partiamo dalla pasta fresca che richiede davvero due ingredienti.

Sono due amanti che si incontrano. La farina, in attesa, accoglie l’acqua poco alla volta, con un poco di riluttanza all’inizio, poi la ingloba, la assorbe, e avviene la trasformazione.
Una non è più solida, l’altra non è più liquida, si amalgamano inizialmente in un impasto separato, frastagliato ma poco a poco più omogeneo e compatto.
Ora, fatta la magia, agli ingredienti non resta che “conoscersi” per qualche tempo. Un fidanzamento breve che però porterà a un matrimonio duraturo.

Pasta fresca e pasta matta

Mi vengono subito in mente gli gnocchetti sardi fatti con la semola e l’acqua talmente calda che non si può neanche toccare con le mani. Si usa un cucchiaio di legno o una forchetta. Poi, appena la temperatura scende un po’, si passa a impastare a mano. Che le mani infondono quell’energia unica e inimitabile.

Anche i culurgiones hanno un impasto fatto di semola e di farina, un goccio d’olio, acqua, sale. La pasta è più morbida se no non potresti creare quella bellissima chiusura che chissà se l’abbiamo inventata noi sardi o i cinesi. In fondo poco importa. L’importante è racchiudere qualcosa di inaspettato.

Non dimentichiamo l’impasto per la lasagna che è un po’ come un tubino nero, va bene un po’ per ogni occasione basta cambiare gli accessori.
Quindi per la lasagna vera e propria, per le fettuccine, le tagliatelle, i maltagliati e se vuoi cambiare colore basta un po’ di barbabietola, di spinaci, di carbone. La adoro. (QUI il link per la ricetta).

Per il forno abbiamo invece l’intramontabile pasta matta che di ingredienti ne ha tre ma che anche lei non si fa parlar dietro per versatilità. Integrale, semintegrale, bianca come da tradizione…scegli quella che fa per te e stendila più sottile possibile. La croccantezza è assicurata! (QUI la ricetta per una deliziosa pasta matta al vino).

Impasti acqua e farina senza glutine

E ora lasciate che i senza glutine vengano a me!

Le farine senza glutine per natura sono tante e con caratteristiche diverse. Le miscele pronte all’uso sono tutte a base di amidi (amidi = zuccheri). Non fatevi tentare da amidi sconsiderati (un amido che si può prendere in considerazione è quello di tapioca, sugli altri siate cauti).

L’assenza di glutine comporta mancanza di elasticità quindi i poveri celiaci hanno vita difficile. Eppure senza glutine, salutare e con gusto si può!

  • Se volete una ricettina per dumpling gluten free QUI la trovate.
  • Per una frolla invece cliccate QUI e
  • per i pancakes QUI.

Quasi tutte le nostre ricette sono gluten free perché l’eccesso di glutine tende a infiammare l’intestino e perché ci piace che tutti possano sedersi al nostro desco e mangiare con tranquillità.

E quindi Bon Appétit!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.