FROLLA SENZA GLUTINE

Questa frolla fa parte dei miei esperimenti per ridurre il glutine senza comprare prodotti processati che normalmente sono pieni di amidi (quindi zuccheri!).

Il glutine è quella proteina che conferisce elasticità all’impasto.

Se manca il glutine : il pane non cresce, la pasta in cottura si rompe, i dolci non sono soffici.

Che fare? Sostituiamolo con l’AMIDO DI TAPIOCA.

E’ elasticizzante e ha, rispetto all’amido di mais, un indice glicemico più basso (85). Ha, inoltre, un contenuto di glucide puro molto basso (5%)…però è molto calorico, quindi parsimonia se non siete debilitati!

Provate anche con L’ACQUA FABA (l’acqua in cui sono stati cotti i ceci, anche quella dei barattoli solo se in vetro e biologici). Potete montarla con una frusta elettrica e usarla per sostituire le uova o per legare (1 o 2 cucchiai di acqua faba montata per ogni uovo).

Ma veniamo alla ricetta. Ho fatto anche i pancakes e le crêpes (QUI la ricetta) con le stesse farine…ho usato quello che avevo a casa…ma ciò non toglie che possiate sperimentare con altre farine tipo : farina di riso integrale, farina di ceci, di mandorle, e così via. Sinceratevi sempre che siano biologiche e integrali.

Siccome l’impasto è poco dolce, si presta benissimo sia per il dolce che per il salato.

Io ne ho fatto una versione salata ripiena di verdure di stagione saltate in padella. Slurp!

Ingredienti 

60 gr farina di sorgo

40 gr farina di grano saraceno

50 gr amido di tapioca

40 gr olio di semi spremuto a freddo bio

50 gr sciroppo d’agave o d’acero

Procedimento

In una ciotola setacciate tutte le farine

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungete l’olio e lo sciroppo e mischiate con una forchetta per fare assorbire bene i liquidi.

A questo punto potete impastare usando solo le dita e fare una palletta compatta e non oleosa.

Avvolgetela nella pellicola o mettetela in un contenitore di vetro chiuso e lasciatela in frigo almeno mezz’ora.

A questo punto potete stendere la frolla con un mattarello bene infarinato con il sorgo o l’amido di tapioca e fare dei biscotti o dei cestini da riempire come volete.

Bon Appétit!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.